• Un piccolo e simpatico esercizio sui desideri che si trasformano ✨

    Immagine da www.tinybuddha.com

    L’altro giorno ho ideato un piccolo esercizio per spostare la mente quando essa arriva a lavorare sul concetto di mancanza o in generale impossibilità di realizzare i propri sogni / desideri.

    Sapendo che tutto ciò è più che normale (e umano! 😊), allo stesso tempo è importante ricordarsi che è un continuo impegno quello di cercare di vedere anche l’altro lato della medaglia, ampliare la prospettiva, perché spesso ci si autolimita oppure ci si incanala in un tunnel dove poi è difficile uscire (non impossibile, ma difficile sì!) e soprattutto molto dispendioso a livello di energia.

    Ecco che vi propongo un piccolo e simpatico esercizio.

    Prendevi del tempo, ed uno spazio in cui non avete disturbi “esterni”, cosicché tutto possa fluire e voi possiate esser concentrati su questo momento dedicato.

    Basta semplicemente un foglio (se avete un diario o un quaderno dove appuntate già vostre riflessioni, utilizzatelo, perché è sempre bello poi rivedere questi passaggi nel tempo) ed una penna.

    Scrivete sulla colonna di sinistra ciò che erano i vostri desideri da bambine/i e sulla destra ciò che sentite di aver realizzato nella vita di tutti i giorni, anche se sotto una altra forma.

    Esempio:

    Vedrete come un esercizio così semplice, vi sposterà più sull’abbondanza e sulle infinite possibilità che dà la Vita piuttosto che sulla mancanza e porterà anche su un piano tangibile, reale.

    Tante volte, da adulti, si dà un limite alla realizzazione dei desideri, e allora compare tanta frustrazione, perché non si accetta che un sogno possa trasformarsi o prendere un’altra forma.

    Ogni giorno si continuano a manifestare intenzioni o desideri, ma spesso non ci si ferma a vedere quello che porta questo movimento e non si accoglie per ciò che è.

    Iniziate a girare la medaglia e a guardare quanto spesso sfugge anche solo per pigrizia o perché è più facile ed immediato piuttosto che apprezzare la semplicità delle piccole cose.

    Fatemi sapere sensazioni e pensieri che sono emerse!

    Un abbraccio affettuoso,

    Ele

    Link video You Tube: https://youtu.be/oWgH-2qB3gE

  • La Rabbia cosa rappresenta e cosa manifesta?

    Immagine da studiopsicoterapiasantarelli.com

    La rabbia, come tutte le emozioni, si presenta per comunicare qualcosa, porta con sé un messaggio.

    Quando essa bussa alle nostre porte, sentiamo un movimento, irrequietezza, nervosismo e continui pensieri che arrivano ad annebbiare la mente.

    Anche a livello fisico subiamo delle alterazioni: la respirazione è più veloce, i battiti del cuore aumentano, la voce assume un tono più aggressivo, e così via dicendo.

    Solitamente la rabbia arriva quando c’è un’alterazione del nostro equilibrio interno. Quando una o più persone e/o situazioni ci provocano dolore. E’ una risposta quando sentiamo nel profondo che qualcosa non va. E manifesta una grande energia, facendo perdere in quel momento la funzione cognitiva.

    Ricordiamoci sempre che non vi sono emozioni buone ed emozioni cattive.

    Le emozioni sono presenti in noi dalla nascita: gioia, tristezza, paura, rabbia, ecc. Esse ci accompagnano nel corso di tutta la Vita.

    Dobbiamo però col tempo imparare a conoscerle e riconoscerle. Ascoltarle, dialogarci e poi accompagnarle in una direzione che può farci crescere.

    Sicuramente quando si è sotto stress (ed oggigiorno succede sempre di più), si possono avere reazioni di rabbia repentine ed immediate. Come si dice basta una “goccia che fa traboccare il vaso”.

    Reprimerla o far finta che non vi sia, può portare ad altri disagi, quali depressione o azioni compulsive.

    Immagine da news.gallup.com

    Qualora si arrivi a capire che la rabbia si presenta quando vi sono situazioni stressanti, può essere utile lavorare con varie tecniche, per esempio: prepararsi psicologicamente al momento che si dovrà vivere, ridurre l’importanza dell’evento e l’incertezza, visualizzare/ meditare, fare sport, coltivare hobby, ecc.

    E’ molto importante anche riuscire a maturare un’attitudine positiva e cercare di vedere il lato favorevole delle cose, affrontando tutto con maggiore ottimismo ed entusiasmo.

    Perché questa grande energia che sentiamo arrivare quando la rabbia si presenta, se ben indirizzata può essere una grande alleata, altrimenti può diventare un potete mezzo di distruzione o autodistruzione.

    Ma ricordiamo che abbiamo sempre la possibilità di scegliere come indirizzare la nostra energia! Con un po’ di esercizio e applicazione :-)-

    A presto! Ele

  • COME MAI SI CREANO SEMPRE PIU’ MURI NEI RAPPORTI AMOROSI?

    Foto da www.thoughtcatalog.com

    Siamo ormai tutti abbastanza coscienti che forse una delle sfide più grandi che abbiamo nella vita sia la relazione amorosa.

    Le persone più anziane spesso dicono “ci si sopporta poco”, “ormai va di moda separarsi” o altre frasi che sembrano molto giudicanti, ma se ci fermiamo ad ascoltarle, portano dei messaggi.

    La verità sta sempre nel mezzo.

    E’ chiaro che nel mondo d’oggi, fortunatamente, ci si possa “lasciare” più facilmente rispetto al passato e che questa sia una possibilità che possa essere sicuramente la soluzione per tanti rapporti non sani.

    D’altra parte, si assiste sempre di più ad un irrigidimento tra la figura femminile e quella maschile e una sorta di mancanza di comunicabilità e ascolto reciproco.

    E la cosa pazzesca è che mentre si investe sempre più nel “materiale” (casa, macchina, vestiti, accessori, ecc.) allo stesso tempo si perde quella semplicità tipica della costruzione di un nucleo chiamato “NOI”: pochi diverbi e si arriva ad insultarsi, differenze di idee e ognuno fa quello che vuole; oppure si giunge alla considerazione che si può stare insieme ma con due vite di fatto separate.

    E nella velocità quotidiana a cui si è sottoposti, restando sempre “sul pezzo”, e lavorando molto con “logos” (ragione), viene meno anche l’ascolto interno, la rielaborazione, il lasciar fluire quell’onda che è arrivata, come tutte le altre onde che ci attraversano, perché così è la Vita, un continuo movimento!

    Si arriva a pensare alla fine, che c’è qualcosa che non va nell’altro. Oppure che non si è mai abbastanza.

    Ma è veramente reale tutto ciò? O è un dramma che si rimette in scena per non affrontare le situazioni o per puntiglio?

    Come mai non ci si mette per primi in discussione?

    L’altra persona spesso non è che il riflesso di come agiamo. E viceversa.

    Potremmo cambiare partner come cambiamo un vestito (ormai non è così difficile), ma è questo il segreto per trovare la serenità? Oppure è il modo per continuare a scappare da noi stessi inseguendo l’immagine di una persona ideale che non esiste?

    Possiamo fermarci e intraprendere seriamente quella ricerca del nostro senso di Amore, dei nostri limiti e delle nostre mancanze. E ormai ci sono tante vie per poterlo fare (psicoterapia, meditazione, …).

    Mettere tutto a nudo fa paura e una volta che apri il vaso può uscire di tutto, anche l’inimmaginabile, ma credetemi, è necessario.

    Per non continuare a girare come una trottola, perché ciò alla fine può diventare la più grande frustrazione.

    E sui rapporti amorosi, non dico che non si possa trovare la persona “giusta” subito; ciò che intendo dire è che per primi bisogna Essere pronti per una relazione di Amore perché sia definita tale.

    Riuscire veramente a investire tutto ciò che si ha e ancora e ancora. Riuscire a alimentare quel fuoco che si è acceso al primo incontro, affinché sia come la fiamma di un bel caminetto. Riuscire a continuare a guardare il proprio o la propria amata con nuovi occhi anche quando gli anni passano. Riuscire a prendere per mano l’altro o l’altra quando ci sono difficoltà, non fargli mai mancare l’affetto, dimostrarlo continuamente.

    Si hanno infiniti modi per farlo. Sono sicura che non sia la grandezza o meno del gesto, ma un atto spontaneo, di amore, di compresenza.

    E’ importarte “darsi”, donare una parte di sé anche senza sapere quando arriverà un “ritorno”, e mantenere la fiducia che ogni singola goccia è importante nella vastità del mare.

    E come disse Gandhi: “Sii il Cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

    Nutro una profonda speranza che tutti noi possiamo essere delle persone migliori se impariamo ad accettare e ad accettarci, per lo più nelle differenze piuttosto che nelle similitudini.

    Con enorme affetto, vi abbraccio 💖

    Elena

  • “RA MA DA SA”, UN MANTRA PER LA GUARIGIONE

    Immagine da pinterest

    Oggi vi parlo di un mantra molto semplice, allo stesso tempo potentissimo!

    “RA MA DA SA” aiuta a trovare armonia quando sentiamo disequilibrio, sia esso generato da un malessere mentale, spirituale, emotivo o fisico.

    Recitando queste parole, ci si collega alla Terra e all’Universo, ricordandoci chi siamo.

    Il mantra RA MA DA SA SA SEI HO HANG significa: Sole (RA), Luna (MA), Terra (DA), Dio Infinito impersonale Universo Assoluto (SA), l’aspetto personale dell’Infinito (SEI), fusione “Io sono Te” nell’infinito (SO HANG).

    Ci sono due belle tecniche da usare per recitarlo:

    1. Usando le dita delle mani, ossia congiungendo con morbidezza il pollice all’indice con RA, pollice e medio con MA, pollice e anulare con DA, pollice e mignolo con SA. E di seguito SA, pollice e medio con SEI, pollice e anulare con HO, pollice e mignolo con HANG.
    1. Oppure cantando la sillaba RA immaginando di direzionandola verso la destra (simbolicamente il Sole, il fuoco, l’energia maschile della famiglia); MA direzionandola verso la sinistra (simbolicamente la Luna, l’acqua e l’energia femminile della famiglia); DA raccogliendo l’energia della Terra, collegandosi alle radici dei nostri avi (affidabilità, sicurezza, fiducia); SA (simbolicamente l’aria) raccogliendo le tre energie Sole, Luna e Terra e lasciandole andare verso il cielo esprimendo la propria richiesta; SA SEI HO HANG rafforzano le nostre intenzioni.

    Con questo mantra riusciamo a innalzare le nostre vibrazioni, e farle ridiscendere, portando pace e il senso del tutto dentro di noi.

    Inoltre possiamo indirizzare con amore questo canto di guarigione a una persona sia essa vicina fisicamente o lontana.

    Lo Yogi Bhajan a riguardo scrisse:

    Quando canti questo mantra, ti innalzi all’infinito, e ritorni con il risultato completato. Molte persone dimenticano che la loro essenza è nell’infinito, nell’infinito potere creativo del cosmo. Quando una persona, essendo vera, si muove coscientemente attraverso la vita, ricevendo esperienze della sua bellezza, entra in contatto con la sua divinità. Dopo di ciò, sarà in grado di riunire il suo destino con le sue capacità più elevate …”.

    Immagine da www.worleygig.com

    Per iniziare puoi farti guidare ascoltando un video su you tube, per esempio: https://youtu.be/kYivP3gedCo.

    Buona nuova scoperta!

    Un abbraccio avvolgente 🤗

    Elena

  • La nostra guida interiore

    Immagine www.gaia.com

    Quando si sente di non esser abbastanza per se stessi e per gli altri, di non riuscire a fare ciò che si desidera, di non aver relazioni soddisfacenti, di non aver disponibilità economiche, si entra in un loop continuo e si lavora esclusivamente sulla “mancanza”, quindi sulla scarsità, sull’assenza, sul vuoto.

    E questo vortice che porta basse energie viene costantemente creato da noi.

    Ovvio ciò che sentiamo e’ una nostra verità, ci parla di noi, comunica attraverso le emozioni (la paura, l’ansia, la malinconia…).

    È anche un prezioso momento che va ascoltato, rielaborato e infine lasciato andare.

    Come? Cominciando a non dare potere a ciò che è a noi esterno.

    Non ci sarà mai una relazione che possa renderci felici o infelici. Non sarà perché avremo più soldi che potremo realizzare tutto ciò che vogliamo e così via dicendo.

    Partiamo da noi, dal nostro centro e dal nostro cuore 💚. Cominciamo a respirare lentamente, chiudere gli occhi e a sentire che prima di tutto SIAMO!

    Siamo vivi, siamo qua, abbiamo la possibilità in questo tempo e luogo di esprimerci quali esseri unici ed irripetibili.

    Come? A piccoli passi, con umiltà.

    Imparando a conoscerci, a scoprire ciò che ci piace e ciò che invece è più lontano da noi.

    Ringraziando per ogni singola cosa che abbiamo. Spesso scrivere ci è utile. Provate a fare una lista di ciò che vi fa sentire grati in quel momento. Guardate soprattutto le piccole cose o aspetti che spesso si danno per scontati.

    Talvolta per esempio mi capita di ringraziare un fiore di campo per la sua bellezza, per esser cresciuto spontaneamente; oppure il sorriso inaspettato di una persona sconosciuta che ha incrociato il mio sguardo.

    Apprezzare ciò che già è dentro di se’ dona abbondanza, pace, riporta al momento, allontana la distrazione e la confusione che orbita intorno al nostro Essere.

    E da lì si riparte. Molte sono le onde che arrivano, ci attraverseranno e passeranno, più o meno alte.

    Guardiamo la nostra isola, bellissima, alla quale possiamo arrivare anche grazie a queste onde.

    E tutto scorrerà, è tutta Vita che scorre 🌊.

    Con Amore, alla Vita ✨✨✨

    Elena

  • L’Insoddisfazione da cosa nasce?

    Foto faithit.com

    Oggi desidero parlare di un aspetto di noi sul quale di rado ci soffermiamo a riflettere.

    Spesso ci si lamenta della propria relazione, dell’ambiente lavorativo, della famiglia, degli amici ecc.

    Magari sembra differente la forma, l’aspetto, il momento, ma nel profondo questa tematica ci accomuna gli uni agli altri.

    Se ci fermiamo a pensare, che cosa ci vuole comunicare l’insoddisfazione?

    Foto di success.com

    Ci sono mille punti di vista, simboli, modi di rispondere. Io vi parlerò del mio punto di vista, almeno per quanto mi è concesso sentire e vedere.

    Penso che l’insoddisfazione, come sentimento, ci voglia comunicare che c’è un aspetto di noi che non viene ascoltato. Qualcosa di profondo, non di superficiale.

    Ecco perché si manifesta continuamente, bussa alle nostre porte, richiama l’attenzione.

    In un mondo come quello in che viviamo oggi, molto veloce, immediato, pieno di immagini, stimoli, cambiamenti,… c’è una parte di noi che vuole stare al passo, non scendere mai da quel treno in velocità (il nostro Ego), una altra parte invece ci chiede di rallentare, di nutrirci, di divertirci, di staccarci un po’ da quella parte razionale e immediata per riuscire a prendere contatto con una parte più profonda (la nostra Anima).

    Se il nostro Ego è la struttura, la nostra Anima è il contenuto, l’invisibile che possiamo rendere visibile, custode della nostra Essenza e Unicità.

    Spesso soffriamo perché non ci viene dato spazio o meglio non ce lo concediamo.

    E’ un lungo percorso quello di imparare a conoscerci e a riconoscerci.

    E abbiamo a disposizione una Vita, lunga o corta che sia, fatta di istanti, di ore e di giorno dopo giorno.

    Immaginate che in una città molto caotica ci sia una persona che desidera attirare la vostra attenzione. Parla, ma non la sentite. Allora alza il tono della voce, ma ancora non riesce a raggiungervi. A questo punto comincia a urlare, senza fermarsi finché voi vi destate.

    Così è l’Anima. Instancabile, dolce e premurosa, determinata, utilizza l’insoddisfazione per arrivare a voi.

    E non è che una volta ascoltata, di rimbalzo avrete svelato il segreto della felicità.

    L’Anima tornerà a bussare o a urlare al vostro cuore, ogni qual volta vi staccherete dalla vostra più profonda verità.

    Ci sono tanti modi per imparare a fermarsi, ascoltarsi, e riprendere contatto con sé stessi riuscendo poi a trasformare tutta questa energia bloccata in nuova e rinnovata energia.

    La fonte di tutto è dentro di noi, e per me è il ♥

    Quindi, se volete un consiglio, non respingere l’insoddisfazione quando arriva. Ringraziatela, ascoltatela, cominciate a farvi domande anche scomode e attendete risposte sincere.

    Ciò che emergerà sarà la vostra personale Verità e diventerà la vostra Guida interiore.

    Un abbraccio di Luce,

    Elena

  • I Fiori di Bach: introduzione 💐

    Immagine tratta da cosmosmagazine.com

    I fiori di Bach sono 38 rimedi derivati da fiori e piante per aiutare a scoprire il proprio senso interiore di pace e ripristinare il benessere emotivo nella vita di tutti i giorni.

    Si può assumere un fiore per volta, secondo lo stato emotivo che si sta affrontando, oppure creare una miscela personale usando una combinazione di rimedi.

    Essi sono consigliati sia agli adulti che ai bambini e agli animali. La differenza è che per i bambini e gli animali la soluzione sarà senza alcool.

    I fiori solitamente, singoli o miscela, vanno assunti con acqua, quattro gocce (lontano dai pasti e dal lavaggio dei denti) per quattro volte al giorno.

    Oppure ora si trovano anche alcuni spray, in erboristeria o in farmacia, cosicché quando non si ha a portata di mano l’acqua si possono spruzzare direttamente sotto la lingua.

    Un rimedio che consiglio a tutti di tenere sempre a portata di mano è il RESCUE REMEDY, una combinazione di cinque fiori (Impatients, Stella di Betlemme, Cherry Plum, Rock Rose, Clematide), particolarmente utile in situazioni di stress, emergenze, stato d’ansia, paura, piccoli incidenti, traumi, in generale momenti in cui si perde l’equilibrio mentale ed emotivo.

    Secondo Bach questi rimedi funzionano attraverso l’energia della forza vitale o la vibrazione che viene trasmessa dai fiori alla tintura. Questa vibrazione interagisce a un livello di energia sottile con la persona che li assume per riequilibrare il conscio e l’inconscio e dissolve i vecchi schemi di comportamento. Diminuendo i sentimenti negativi e alleviando i problemi emotivi e psicologici avviene una guarigione fisica.

    Vi consiglio di farvi guidare, almeno all’inizio da una persona specializzata, cosicché possiate trarne un beneficio efficace sin da subito.

    Concludo questo post salutandovi con una frase scritta dal suo creatore, il Dottor Edward Bach: “Non esiste una vera guarigione se non c’è un cambiamento nella prospettiva, nella pace della mente e nella felicità interiore”.

    Buon respiro in questa nuova scoperta!

    Elena 🌟

  • Depurare il Fegato

    “Se hai problemi di salute, di tipo fisico o emozionale, il tuo fegato potrebbe essere congestionato da composti tossici rimasti intrappolati all’interno
    di grumi di bile indurita.
    Quasi tutti i problemi di salute,
    di bellezza e di invecchiamento precoce sono strettamente correlati a un calo della funzionalità epatica che il più delle volte non viene rilevato dagli esami del sangue.”
    Andreas Moritz


    Immagine tratta da visionealchemica.com

    In questi giorni sto leggendo diversi testi riguardo l’importanza di depurare il fegato.

    Sappiamo quanto questo organo sia importante per la digestione, il corretto funzionamento dell’intestino ed in generale per tutto il nostro sistema immunitario.

    Ci sono alcuni rimedi semplici e naturali che possiamo usare per depurare il fegato.

    Oltre a bere tanto ed evitare il consumo di cibi pesanti o fritti, alcool, fumo, … possiamo assumere la mattina, appena svegli e a digiuno, un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone.

    Immagine tratta da medicalnewstoday.com

    Altri elementi naturali che agevolano la depurazione del fegato sono: il cardo mariano, la curcuma, la bardana, il tarassaco e l’estratto di carciofo.

    In erboristeria si possono trovare degli sciroppi molto gradevoli già pronti con questi ingredienti combinati, da diluire con acqua e da bere durante il giorno.

    Per esempio io ultimamente ho scoperto questo prodotto e mi sono trovata molto bene:

    https://www.amazon.it/MONTENATURA-BEVIMI-SLIMMING-Depurativo-Sanguigno/dp/B07JGB8B8L

    Questo per esempio è indicato per il gruppo sanguigno 0 (zero).

    Sicuramente è indicato anche praticare sport e riposare bene.

    Sul piano simbolico il fegato insegna ad esprimere la propria aggressività e ad espellere tutto ciò che le arreca danno.
    Quando ciò non avviene la frustrazione cresce alimentando il senso di vendetta e di rivalsa.

    Dobbiamo quindi imparare a conoscere questo “fuoco” che secondo la tradizione vedica ci abita e trasformarlo in calore, in una fiamma che scalda come un camino e non come un elemento che brucia e distrugge piano piano la nostra casa.

    Immagine tratta da dimorainarmonia.it

  • Chi sono i Bambini Cristallo?

    Foto tratta dal sito community.humanityhealing.net

    I Bambini Cristallo hanno iniziato ad apparire sul pianeta dal 2000 circa, e molto spesso sono figli degli Indaco. Le loro aure sono opalescenti, multicolori, dai bellissimi toni pastello. Il motivo per cui si sono incarnati sulla Terra è principalmente quello di condurci al livello successivo della nostra evoluzione e di rivelarci il nostro potere e divinità interiori. Mentre gli Indaco hanno spianato la strada, a volte anche con metodi forti, al cambiamento vibrazionale indispensabile per la trasformazione del pianeta, i Cristallo possiedono una potente forza di amore e di pace e rappresentano un importantissimo salto evolutivo per la specie umana.

    Sono bambini felici, attenti e affettuosi, inclini al perdono. Sono spesso affascinati dai cristalli e dalle pietre. Sono potenti e creativi e la loro personalità è caratterizzata da un livello di sensibilità e gentilezza molto alto. Essi abbracciano e manifestano spontaneamente affetto alle persone bisognose. Sono pacifici e vulnerabili ed hanno la capacità di utilizzare l’immaginazione per creare il loro mondo, materializzando i loro desideri. Hanno grandi capacità telepatiche, e questo li porta ad un uso tardivo della parola. Ciò può essere diagnosticato erroneamente come problema nello schema del linguaggio, ma la realtà è che la comunicazione che loro prediligono è quella da mente a mente, e quindi più diretta e più veloce. I bambini Cristallo sono un grande dono per l’umanità perché, con la loro presenza, aiutano gli altri ad incanalare un’energia diversa, nuova, più sottile. Un’energia che produce un enorme salto nella coscienza, che permette di aprirsi al proprio potenziale ed entrare in contatto con le proprie capacità psichiche.
    I Bambini della Vibrazione Cristallo hanno la capacità di comunicare a vari livelli. Non soltanto essi sanno che cosa c’è nei vostri pensieri, ma, quello che è importante, essi sapranno anche quello che c’è nel vostro cuore. Quando il loro numero crescerà sulla Terra, voi vedrete delle comunicazioni istantanee tra loro. La loro stessa comprensione dell’energia, e il modo in cui rifrangono la luce dentro il loro essere, gli darà delle abilità psicocinetiche. Essi saranno capaci di spostare gli oggetti con la loro mente. Quello che è più importante, essi saranno in grado di riorganizzare la materia con i propri pensieri, con un intervallo di tempo breve o nullo. Per noi, questo risulta alquanto divertente, visto che non tanto tempo fa voi stavate inventando delle storie, per vostro divertimento, su esseri spaziali con grandi poteri mentali che si sarebbero impadroniti del vostro mondo. Ora troverete che questo è vero, ma che si tratta in realtà dei vostri stessi figli.

    Potenziali Sfide

    Come abbiamo detto, i Bambini della Vibrazione Cristallo hanno una struttura cristallina che gli permette di contenere più luce dentro al loro essere fisico. Questa struttura cristallina è la causa del fatto che essi riflettono indietro quelle cose per cui non hanno alcun riferimento. Essendo così potenti come sono, essi non soltanto riflettono indietro le energie per cui non hanno alcun riferimento, ma in questo processo essi amplificheranno pure questa energia. Tra così poco come 150 anni, questi attributi saranno banali, eppure coloro che sono i primi a portarli nella forma fisica possono affrontare delle sfide considerevoli. 

    Autismo o Cristallo?

    Lasciate che vi spieghiamo alcune delle sfide immediate che questi esseri di più elevate vibrazioni possono dover affrontare. Avendo una forma cristallina di base, essi hanno quelli che voi chiamereste degli ampi corpi eterici. Questo è ciò che voi vedrete inizialmente come ipersensibilità. Questo è il secondo attributo che noi descrivemmo come estrema vulnerabilità. Una volta che sarà padroneggiata, questa sensibilità permetterà loro di fare dei viaggi interdimensionali. Alla fine, questo condurrà al movimento interdimensionale e a quello che voi adesso immaginate come il viaggiare nel tempo. Tuttavia, attualmente, coloro che entrano, anche con delle piccole quantità di energia cristallo, potranno trovarsi inconsapevolmente sospinti in altre dimensioni. Vi sono attualmente degli esempi di quello che voi chiamate autismo. Questi sono in realtà dei Bambini Cristallo che sono stati sospinti in altre dimensioni e non sono in grado di riprendersi. Questi dolci esseri sono estremamente sensibili al loro ambiente e agli stimoli esterni che non sono in armonia con la vibrazione più elevata che essi stessi posseggono. Questo, in effetti, li fa sembrare deboli, quando in realtà essi sono degli esseri umani avanzati e potenti. Vi chiediamo di cominciare ad osservare e a mettere in dubbio tutti gli stimoli esterni, persino quelli che in passato sono stati usati per promuovere la salute.

    Ipersensibilità Vibrazionale

    Troverete, inoltre, che i Bambini della Vibrazione Cristallo sono sensibili a tutti gli input vibrazionali. Tutte le forme di vibrazione, quali suoni, colori, campi elettromagnetici e contaminatori ambientali, possono avere degli effetti destabilizzanti sui Bambini Cristallo. La loro ipersensibilità alla vibrazione può essere percepita a molti livelli, incluse le forme magnetiche, elettromagnetiche, ambientali, di aroma, di suono,di colore, nonché numerose altre forme di energia vibrazionale. Questi bambini sono ipersensibili verso il loro ambiente e sono particolarmente vulnerabili riguardo ai contaminatori. Già oggi state scoprendo che alcune combinazioni di colori hanno degli effetti strani su alcuni Bambini Cristallo. Vi diciamo che, persino quelli che voi conoscete come i “colori delle bande giovanili”, sono stati un tentativo inconscio di contenere questo input a livelli più bassi di vibrazione. E’ a questi livelli più bassi di vibrazione che i Bambini Cristallo sono ultrasensibili. 

    Una forma di energia vibrazionale, con cui i Bambini Cristallo hanno delle difficoltà, è l’elettricità. L’elettricità è una forma di energia che avviene in maniera naturale nella natura, ma il vostro modo di adattarla, e in particolare il vostro uso di corrente alternata, richiederà un po’ di tempo da parte dei Bambini Cristallo per adattarvisi. Questo è divertente, in quanto questa forma di elettricità fu in effetti sviluppata da una persona che possedeva una quantità tremenda di energia Cristallo [Nicolai Tesla]. I Bambini Cristallo devono imparare ad adattarsi a questa forma di energia vibrazionale. Nel frattempo, se essi vengono in contatto con un apparecchio elettrico, quando sono decentrati, arrabbiati o confusi, è molto probabile che essi non soltanto riflettano indietro l’energia, ma che la amplifichino pure. Questo fonderà in effetti la maggior parte degli apparecchi elettrici attualmente in uso. Con la pratica i Bambini Cristallo si adatteranno a questa energia a forma d’onda prodotta dall’uomo. Nel frattempo, la normale vita di casa potrà risultare alquanto interessante.

    Connessione Cristallina con la Terra

    Anche la Terra, in quanto essere vivente, senziente, sta subendo la trasformazione in una forma cristallina. Recentemente voi avete scoperto la natura cristallina dell’acqua. Ora, vi mettiamo al corrente del fatto che non si tratta semplicemente di una recente scoperta ma, piuttosto, di un recente passo evolutivo. Gli aggiustamenti della griglia magnetica del pianeta sono quasi completati. Il lavoro di preparazione delle griglie magnetiche sulla Terra, svolto da Kryon, sarà completato entro i prossimi pochi mesi. Questo renderà più facile per la Terra risuonare ad una frequenza più elevata e aiuterà tutti gli umani a mantenere il loro reale potere nella forma fisica. Inoltre, ciò permetterà ai Bambini Cristallo di prendere il proprio posto. Questo evento cosmico da solo preparerà l’energia e aprirà la porta per i Bambini della Vibrazione Cristallo per fare il prossimo passo nella evoluzione umana. 

    Empatie Emozionali
    La più vasta area di adattamento, che i Cristallo dovranno affrontare, sarà la loro ipersensibilità alle emozioni umane. Allo stesso modo in cui i bambini Indaco non hanno un riferimento per l’emozione umana di colpa, troverete che i Bambini della Vibrazione Cristallo non hanno un riferimento per l’emozione umana di paura. La paura è stata un’emozione importante per gli umani nelle fasi precoci dello sviluppo. Assieme all’ego, essa vi ha aiutati a garantire la vostra sopravvivenza. La paura vi ha serviti bene. Tuttavia, la sua utilità sta ora arrivando al termine. L’emozione di paura imperversa nei cuori degli umani. Questa è proprio la ragione per cui, come collettivo, state affrontando tante paure in questo momento della vostra storia. Persino quello che vedete nel vostro mondo come terrorismo, è un’opportunità per voi, come collettivo, di andare oltre la paura.

    “Allergici” alla Paura

    Coloro i quali sono della Vibrazione Cristallo percepiranno facilmente la paura dentro i cuori di coloro che gli stanno attorno. La sfida si presenta quando essi percepiscono la paura e, inconsciamente, la riflettono indietro come emozioni amplificate. Questo causa delle strane reazioni negli umani di più basse vibrazioni. Per questa ragione, quelli della Vibrazione Cristallo ci vanno leggeri, scegliendo di non invocare la paura. Quando viene riflessa indietro, questa paura può causare delle reazioni dannose per tutta l’umanità, in quanto essa semplicemente tira fuori il peggio negli umani. Per questa ragione, i primi Bambini Cristallo cercheranno spesso rifugio nel nascondersi. Essi assumeranno dei ruoli di basso profilo e, generalmente, non mostreranno pubblicamente le proprie abilità. A prima vista, questo li farà sembrare miti e dolci. Non interpretate questo erroneamente come un segno che essi non siano potenti. I genitori dei primi Bambini Cristallo cercheranno di nasconderli e di tenerli al sicuro a tutti i costi. Tutto questo cambierà quando gli umani lasceranno andare il proprio bisogno della paura. Questo fu il primo messaggio che vi demmo molti anni fa, quando per la prima volta parlammo di questi bambini. Noi dicemmo “Se riuscirete a rendere il pianeta sicuro per loro, essi verranno”. Voi avete ascoltato. . . essi stanno arrivando ora.

    Walk-In Cristallo, Anziani Cristallo e Voi

    Il risveglio della Vibrazione Cristallo dentro le vostre stesse bolle fisiche di biologia sta causando, in ognuno di voi, dei cambiamenti che richiederanno la vostra attenzione. Anche se i primi Bambini Cristallo non entreranno nel vostro mondo per molti anni ancora, sulla Terra vi sono molte persone che posseggono gradi variabili di attributi Cristallo. Queste sono le anime più coraggiose che hanno acconsentito ad entrare per primi per testare le acque. Lavorare con loro, per trovare le più grandi possibilità, è qualcosa a cui molti di voi si sentono immediatamente attratti. Eppure c’è ancora tanto altro da fare. 

    I prossimi anni porteranno inoltre dei Walk-In Cristallo, che si incarneranno quietamente come adulti, già in possesso della Vibrazione Cristallo. Mentre noi parliamo dei Bambini Cristallo, vi sono molti di voi che si stanno identificando come degli Anziani Cristallo, che hanno sempre avuto questi attributi. Coloro che sceglieranno di farlo, usciranno ora dal proprio nascondiglio e condivideranno le loro storie con il mondo. Inoltre, a causa dei cambiamenti nelle energie che avete ultimamente attraversato, molti di voi hanno cominciato a sviluppare alcuni di questi attributi, a cui non siete abituati. Noi lo vediamo come un risveglio del Bambino Cristallo dentro ognuno di voi. L’arrivo continuo di questi adulti e bambini, che useranno il proprio potere, risveglierà questi attributi in tutta l’umanità. Voi state diventando cristallini.

    I cambiamenti d’energia in atto sulla Terra in questo momento, vi stanno preparando per un’ulteriore connessione con la vibrazione cristallina. Nei prossimi giorni molti di voi noteranno una forma di purificazione che non vi aspettavate. Ci saranno degli ulteriori strappi verso la polarità che potranno sembrare come una separazione, piuttosto che unità. Non lo temete, e andate avanti sapendo che vi trovate sul sentiero. Troverete anche che la vostra fisiologia sta cambiando rapidamente in questo periodo, con dei cambiamenti nelle vostre abitudini culinarie, nei vostri ritmi del sonno e nelle vostre simpatie e antipatie generali. Le vostre connessioni interiori diventeranno più forti, anche se la maggioranza di voi deve ancora imparare a fidarsi di queste connessioni intuitive. Può darsi che le relazioni vengano forzate e rinforzate. Alcune si spezzeranno sotto la tensione e alcune troveranno dei nuovi livelli di comunicazione e amore. Coloro che hanno della rabbia repressa potranno vederla salire in superficie nei momenti sbagliati. Durante i prossimi pochi mesi, per favore, date a voi stessi, e a quelli che vi stanno attorno, la libertà e lo spazio per crescere. Ci saranno dei momenti in cui vi sembrerà che il vostro mondo sia sottosopra, e dei momenti in cui sentite ugualmente che tutto va bene nel mondo. Nei vostri momenti centrati, per favore assumete il ruolo dell’Angelo Umano e offrite agli altri una mano stabile. Quando voi stessi vi sentite decentrati, abbiate il coraggio di rivolgervi all’esterno e di afferrare la mano che vi viene offerta. Voi state diventando cristallini e quando vi tenete per mano, insieme, il processo diventa magico. 

    Mentre osserviamo lo svolgersi della vostra evoluzione, l’eccitazione da questa parte del velo è indescrivibile. Voi state creando Casa da vostra parte del velo. Non esistono delle parole per descrivere l’amore che nutriamo per voi. Voi non comprendete la magnificenza di chi siete realmente. Vi chiediamo semplicemente di sentirlo dentro di voi, e di mantenere questa verità. Questo vi riporterà a Casa. E’ con grandissimo onore che vi chiediamo di trattarvi con rispetto reciproco, di nutrirvi l’un l’altro e di giocare bene insieme. 

    Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso. Grazie per la condivisione!


    Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT Distribuito con Licenza Creative Commons


    (Fonte:Lightworker.com)

  • La musica che fa vibrare il cuore a 432 e 528 hz

    Ormai ci sono melodie e tantissime diverse tipologie di musica, di sound.

    Personalmente non penso che ci sia una musica che faccia più o meno bene.

    Spesso essa ci aiuta a esprimere qualcosa dentro di noi, emozioni che possono essere tristezza, malinconia, oppure gioia, rabbia, amore,… o anche parole, che ascoltate danno voce a qualcosa che non riusciamo a comunicare a noi stessi o agli altri.

    Certo è che la musica emette vibrazioni, alte o basse che siano.

    E mi affascina ascoltare ogni tanto brani su you tube nelle frequenze 432 Hz o 528 Hz.

    Entrambe creano vibrazioni curative per la mente, il corpo e lo spirito.

    La scienza moderna ha iniziato a riconoscere ciò che gli antichi mistici e saggi ci hanno detto per secoli: che tutto è in costante stato di vibrazione. Tutto fino alla più piccola particella fisica per le cose che non possiamo percepire con i nostri (ancora) sensi limitati. Lo stato di vibrazione più elementare è quello del suono. Tutto ha una gamma ottimale di vibrazioni (frequenza), e quella frequenza è chiamata risonanza. Quando siamo in risonanza, siamo in equilibrio. Ogni organo e ogni cellula del nostro prezioso corpo assorbe ed emette suoni con una particolare frequenza di risonanza ottimale.

    Ascoltare musica a 432Hz risuona nel nostro corpo, libera blocchi emotivi e espande la nostra coscienza. 432 Hz ci consente di sintonizzarci sulla saggezza dell’Universo, sulla Divina Intelligenza e sulla nostra Anima. Crea Unità invece di separazione. Espande i nostri cuori e ci rende più compassionevoli e amorevoli. Una persona che risuona d’amore ha una pace interiore e questo è il punto di partenza per un mondo dove vivere in unità pace armonia con se stessi, l’altro e Madre Terra.

    Mentre il solfeggio 528 Hertz è una frequenza centrale per la “matrice matematica musicale della creazione”. Più di ogni suono scoperto in precedenza, la “frequenza dell’AMORE” risuona al centro di tutto. Collega il tuo cuore, la tua essenza spirituale, alla realtà a spirale del cielo e della terra. Usato per restituire il DNA umano al suo stato originale e perfetto. aumento della quantità di energia vitale, chiarezza della mente, consapevolezza, creatività risvegliata o attivata, stati estatici come profonda pace interiore, danza e celebrazione. 528 Hz la frequenza di guarigione attiva la tua immaginazione, intenzione e intuizione operando per il tuo scopo più alto e migliore.

    Buon ascolto sulle onde della vostra vibrazione!

    Oggi la mia è questa: https://www.youtube.com/watch?v=Sp72eove_r4&list=RDSp72eove_r4&start_radio=1.

    Elena

    Ho tratto qualche riferimento dall’articolo apparso sul sito www.naturopataonline.org