• 29.12.2019

    Immagine tratta da dtmag.com

    Quando cominci a desiderare la semplicità delle cose e non la cornice ma il contenuto, inevitabilmente è difficile stare con chi non è sulla stessa lunghezza d’onda.

    Vorresti, ma poi la Vita ti ricorda che non è possibile mirare verso lo stesso orizzonte se si hanno direzioni differenti.

    Ogni momento in cui cerchi di conciliare e andare oltre, vieni sbattuto ancora sullo scoglio. E a forza di volte, e di tagli visibili e invisibili, capisci che il mare non è per tutti.

    C’è chi è fatto per restare sulla spiaggia, c’è chi invece, imparando a conoscerlo, lo Vive.

    Elena

  • I Fiori di Bach: introduzione 💐

    Immagine tratta da cosmosmagazine.com

    I fiori di Bach sono 38 rimedi derivati da fiori e piante per aiutare a scoprire il proprio senso interiore di pace e ripristinare il benessere emotivo nella vita di tutti i giorni.

    Si può assumere un fiore per volta, secondo lo stato emotivo che si sta affrontando, oppure creare una miscela personale usando una combinazione di rimedi.

    Essi sono consigliati sia agli adulti che ai bambini e agli animali. La differenza è che per i bambini e gli animali la soluzione sarà senza alcool.

    I fiori solitamente, singoli o miscela, vanno assunti con acqua, quattro gocce (lontano dai pasti e dal lavaggio dei denti) per quattro volte al giorno.

    Oppure ora si trovano anche alcuni spray, in erboristeria o in farmacia, cosicché quando non si ha a portata di mano l’acqua si possono spruzzare direttamente sotto la lingua.

    Un rimedio che consiglio a tutti di tenere sempre a portata di mano è il RESCUE REMEDY, una combinazione di cinque fiori (Impatients, Stella di Betlemme, Cherry Plum, Rock Rose, Clematide), particolarmente utile in situazioni di stress, emergenze, stato d’ansia, paura, piccoli incidenti, traumi, in generale momenti in cui si perde l’equilibrio mentale ed emotivo.

    Secondo Bach questi rimedi funzionano attraverso l’energia della forza vitale o la vibrazione che viene trasmessa dai fiori alla tintura. Questa vibrazione interagisce a un livello di energia sottile con la persona che li assume per riequilibrare il conscio e l’inconscio e dissolve i vecchi schemi di comportamento. Diminuendo i sentimenti negativi e alleviando i problemi emotivi e psicologici avviene una guarigione fisica.

    Vi consiglio di farvi guidare, almeno all’inizio da una persona specializzata, cosicché possiate trarne un beneficio efficace sin da subito.

    Concludo questo post salutandovi con una frase scritta dal suo creatore, il Dottor Edward Bach: “Non esiste una vera guarigione se non c’è un cambiamento nella prospettiva, nella pace della mente e nella felicità interiore”.

    Buon respiro in questa nuova scoperta!

    Elena 🌟

  • La Malachite ed il suo potere trasformativo

    Immagine tratta da sagegoddess.com

    La malachite è un carbonato di rame. Una pietra che porta equilibrio, abbondanza, manifestazione e intenzione.

    Essa assorbe energia e attira le emozioni in superficie. Cancella e attiva tutti i Chakra ed è particolarmente utile nella stimolazione dei Chakra del Cuore e della Gola.

    Pietra metafisica estremamente potente, la malachite è spesso chiamata la “pietra della trasformazione” e viene utilizzata per la pulizia profonda dell’energia, portando guarigione e trasformazione positiva a chi la indossa.

    La malachite amplifica energie di ogni tipo, sia positive che negative ed aiuta la persona a riconoscere, estrarre e scaricare vecchi schemi emotivi, traumi passati e sentimenti repressi.

    La malachite può essere utile per alleviare i crampi mestruali e il parto. Può essere un bel regalo per la futura mamma!

    Protegge dalle radiazioni, purifica l’ambiente ed è stata utilizzata nel trattamento di asma, artrite, articolazioni gonfie, ossa rotte e infiammazioni tendinee.

    Stimola la funzionalità del fegato e la sua disintossicazione.

    Ha anche una azione antispatica e calmante. Rilassa il sistema nervoso, allontana l’insonnia e la depressione.

    Nella meditazione, posta sul Terzo Occhio facilita la visione psichica, mentre se viene appoggiata sul Chakra del Cuore porterà equilibrio e fedeltà nella relazione con le altre persone.

    Se siete soliti a purificare le pietre con acqua e sale, non fatelo con la malachite perché si rovinerebbe.

    Potete poggiarla su una drusa di ametista, amica pietra che tra l’altro crea una forte sinergia con essa.

    La malachite è un cristallo che ho scoperto nel tempo e che è stata molto utile nella ricerca di me stessa e nella relazione con gli altri.

    Spero potrete anche voi entrare in contatto con essa e imparare a conoscerla pian piano e sentire le mille sfumature che la caratterizzano.

    Un abbraccio di Luce 🌈

    Elena

  • Depurare il Fegato

    “Se hai problemi di salute, di tipo fisico o emozionale, il tuo fegato potrebbe essere congestionato da composti tossici rimasti intrappolati all’interno
    di grumi di bile indurita.
    Quasi tutti i problemi di salute,
    di bellezza e di invecchiamento precoce sono strettamente correlati a un calo della funzionalità epatica che il più delle volte non viene rilevato dagli esami del sangue.”
    Andreas Moritz


    Immagine tratta da visionealchemica.com

    In questi giorni sto leggendo diversi testi riguardo l’importanza di depurare il fegato.

    Sappiamo quanto questo organo sia importante per la digestione, il corretto funzionamento dell’intestino ed in generale per tutto il nostro sistema immunitario.

    Ci sono alcuni rimedi semplici e naturali che possiamo usare per depurare il fegato.

    Oltre a bere tanto ed evitare il consumo di cibi pesanti o fritti, alcool, fumo, … possiamo assumere la mattina, appena svegli e a digiuno, un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone.

    Immagine tratta da medicalnewstoday.com

    Altri elementi naturali che agevolano la depurazione del fegato sono: il cardo mariano, la curcuma, la bardana, il tarassaco e l’estratto di carciofo.

    In erboristeria si possono trovare degli sciroppi molto gradevoli già pronti con questi ingredienti combinati, da diluire con acqua e da bere durante il giorno.

    Per esempio io ultimamente ho scoperto questo prodotto e mi sono trovata molto bene:

    https://www.amazon.it/MONTENATURA-BEVIMI-SLIMMING-Depurativo-Sanguigno/dp/B07JGB8B8L

    Questo per esempio è indicato per il gruppo sanguigno 0 (zero).

    Sicuramente è indicato anche praticare sport e riposare bene.

    Sul piano simbolico il fegato insegna ad esprimere la propria aggressività e ad espellere tutto ciò che le arreca danno.
    Quando ciò non avviene la frustrazione cresce alimentando il senso di vendetta e di rivalsa.

    Dobbiamo quindi imparare a conoscere questo “fuoco” che secondo la tradizione vedica ci abita e trasformarlo in calore, in una fiamma che scalda come un camino e non come un elemento che brucia e distrugge piano piano la nostra casa.

    Immagine tratta da dimorainarmonia.it

  • L’Angelite e la sua pura dolcezza

    Immagine tratta da energymuse.com

    L’Angelite, solitamente di colore azzurro e bianco opaco, è formata dalla Celestite di cui ho già parlato in un precedente post.

    Anche questa pietra porta in sè il dono della pace e aiuta a connettersi con le guide spirituali, in particolare con gli Angeli come si intuisce dal suo nome.

    Immagine tratta da crosswalk.com

    Lavora sul quinto chakra, quello della gola e aiuta a migliorare la comunicazione. Inoltre può muovere compassione verso il prossimo, soprattutto verso persone che suscitano angoscia, indipendentemente dal fatto che i propri sentimenti siano in qualche maniera giustificati o meno.

    La sua vibrazione risuona anche nel chakra del terzo occhio e nel chakra della corona.

    Questa pietra può aiutare ad alleviare la tensione, la rabbia, lo stress. Inoltre può agevolare in caso di infiammazione della gola e di problemi legati alle ghiandole tiroidee.

    Proprio per la calma e la serenità intrinseche in questa pietra, l’Angelite può essere di aiuto per superare il dolore per la perdita di una persona cara, in particolare nel caso di una morte inaspettata. Basta tenerla in mano o su un punto del corpo dove si sente sofferenza, cosicchè essa possa lavorare sulla guarigione emotiva. In questo caso consiglio una Angelite burattata, utile anche per la meditazione.

    In generale la sua azione è in equilibrio con il corpo fisico.

    E’ di supporto anche in caso di problemi legati alla calcificazione ossea delle articolazioni, osteoporosi, artriti, ecc.

    Può essere utilizzata per ricordare i sogni e per riuscire ad interpretarli ed acquisire pian piano una maggiore consapevolezza della parte onirica. In questo caso si può posizionare sotto il proprio cuscino o vicino a dove si riposa.

    Se avete già nel vostro scrigno incantato questa pietra, fatemi sapere come e quando la utilizzate.

    Vi auguro una giornata di profonda serenità e calore!

    Con affetto, Elena