• “Ajai Alai”: il mantra per il coraggio e la prosperità🙏

    “Ogni volta che sei in difficoltà mentalmente o sei attaccato in un modo o nell’altro, canta queste parole e l’opposizione si dissolverà” Yogi Bhajan

    Ciao cari!

    Cantare, sin da piccola, mi ha alleggerito spesso da tante situazioni. Mi dicevano “quando canti é come se preghi due volte”. Ho sempre sentito che cantando si stabilisce una connessione più grande con il cielo, come se con la voce si potesse portare in alto vibrazioni, suoni, intenzioni.

    In questo articolo desidero condividere con te un mantra che ascolto spesso ultimamente e che mi dona molta serenità e mi fa sentire colma di bellezza.

    Solo una piccola premessa per chi non lo sapesse. Cos’è un mantra?

    OM il primo suono dell’Universo

    C’è una descrizione immaginativa molto carina che lo rappresenta: «… Il mantra possiamo spiegarlo in questo modo: prendete una pietra e la gettate nell’acqua e si producono onde costanti. Questo è tutto ciò che è il mantra. Questo deve essere ricordato, ricordato, ricordato: va recitato dentro di voi, con il cuore, la mente, il corpo. L’unico desiderio che dovete avere è di ripeterlo. Può essere difficile all’inizio, ma presto Dio vi attraverserà e lavorerà per voi …» Yogi Bhajan (“Master’s Touch”).

    Mantra è una parola sanscrita derivata da due radici: man, che significa “mente” o “pensare”, e trai, che significa “proteggere”, “liberare da” o “strumento”. Possiamo dire che i mantra sono strumenti per liberare la mente. Possono essere una parola, o una sequenza di parole, atte a rendere più efficace la nostra meditazione e apportare numerosi benefici a livello spirituale.

    In particolare il mantra “Ajai Alai”, che come vi dicevo mi sta accompagnando in questo periodo, fa parte del Jaap Sahib, il testo sacro della tradizione Sikh che viene utilizzato per risvegliare la propria Anima. Aiuta la prosperità e la buona sorte. Dona la capacità di veder realizzato ogni desiderio e di superare ogni avversità infondendo il coraggio e una maggiore comprensione delle verità comunicate dagli altri.

    Ecco le sue parole originali e la traduzione:

    Ajai Alai, Abhai Abhai, Abhoo Ajoo, Anaas Akaas Aganj Abhanj, Alakh Abhakh, Akaal Deaal, Alek Abehk, Anaam Akaam, Agaahaa Adhaahaa, Anaatay Parmaatay, Ajouni Amouni, Na Raage Na Ranghe, Na Rupe Na Reke, Akaramang Abharamang, Aganje Alekhe.


    Invincibile, Indistruttibile, Senza paura, Ovunque, Non nato, Eterno, Indistruttibile, In ogni cosa, Invincibile, Indivisibile, Invisibile, Libero dal desiderio, Immortale, Buono, Inimmaginabile, Senza forma, Innominabile, Libero dai desideri, Impenetrabile, Indistruttibile, Senza Maestro, Distruttore, Oltre la nascita e la morte, Oltre il silenzio, Più dell’amore stesso, Oltre ogni colore, Senza forma, Oltre i chakra, Oltre il karma, Oltre il dubbio, oltre le battaglie, Inimmaginabile.

    Vi lascio il link di un video presente su you tube che può aiutarvi nel recitare il mantra “Ajai Alai”: https://youtu.be/PtxtFYsvTuk.

    Fatemi sapere, se vi va, nei commenti, se recitate i mantra e qual’é o quali sono i vostri preferiti.

    Un abbraccio di Luce!

    Elena

  • Alla ricerca dei propri talenti 🌟

    Dopo aver fatto anni a soddisfare le richieste degli altri, aver seguito i canoni della società, l’educazione della famiglia, è difficile riuscire a trovare dentro di sé chiare risposte alle domande “chi sono?”, “cosa desidero veramente?” o “quale è lo scopo della mia Vita?”.

    Quando cominciamo a porre dentro di noi queste domande sentiamo una sensazione di confusione e sconforto.

    Dapprima cerchiamo di allontanare queste richieste così profonde che fanno anche tanta paura. Percepiamo che ci possono togliere dalla nostra “zona confort”, a cui siamo abituati ad appoggiarci. Possono anche creare distanza dagli affetti a noi più vicini quali amici, familiari, partner, figli…

    Ma, nonostante le nostre paure e zone d’ombra, se ci troviamo su questo tipo di cammino è impossibile che l’Anima fermi il suo bussare alla porta del cuore.

    Altrimenti ci costringerebbe a portare avanti una falsa identità, fatta di quelle infinite maschere che via via ci mettiamo e ci togliamo a seconda delle situazioni.

    Anche ciò fa parte della nostra crescita ed è una fase inevitabile quella di nascere e crescere in un ambiente, adattarsi ad esso per poi evolversi ognuno sul proprio sentiero che un po’ desidera ed un po’ sembra esser stato costruito apposta. Un sentiero fatto di salite talvolta brusche e discese rapidissime.

    Per esempio io per prima, nonostante alcune sensazioni ed intuizioni le abbia avute sin dalla tenera età, dopo svariati anni di vita, non sono ancora in possesso di una sfera di cristallo che mi permetta di sapere tutto e poter prevedere il futuro. Forse non la desidero neanche, perché se c’è una cosa che ho imparato è che questa vita è una stupefacente avventura e una continua scoperta di noi stessi e degli altri. Se fosse tutto predeterminato non potremmo incontrare ciò che ci fa vibrare il cuore e non riusciremmo a vedere il caleidoscopio di emozioni che ci abita. Emozioni talvolta così intense che sembra non possano essere confinate in un corpo.

    Quello che ti posso dire è che abbiamo bisogno di trovare un equilibrio che vero non sarà mai stabile, ma produrrà una connessione tra mente, corpo e spirito, attraverso l’energia del nostro cuore. Qualsiasi sia la nostra età, il nostro sesso, la nostra provenienza geografica.

    Sono sicura che noi tutti desideriamo profondamente portare avanti questa ricerca di Armonia dentro e intorno a noi.

    Man mano ti racconterò quelle che sono state le mie scoperte, non supponendo che debbano essere le tue stesse. Immaginale come delle piccole gocce di rugiada che scorrendo sui tuoi occhi e sul tuo viso, ti accarezzino facendoti aprire a qualcosa di nuovo o connettendoti con altre persone che stanno facendo il tuo stesso percorso su questa terra.

    Nel frattempo ti auguro buon inizio in questo cammino chiamato VITA!

    E ti ringrazio se vorrai lasciare un commento, un pensiero, un segno di te.

    Elena

  • Le principali caratteristiche dell’Ametista

    Le sue origini

    Ametista prende il nome dal greco améthystos che significa “non ebbro”, “contrario all’ubriachezza”.

    L’Ametista è un cristallo di quarzo disponibile in varie tonalità di viola, dal color lavanda chiaro al viola intenso.

    Secondo i guaritori, i cristalli di ametista hanno una qualità spirituale e possono essere usati per aiutare le persone a raggiungere livelli più alti di coscienza. L’Ametista, che può essere trovata in Siberia, Sri Lanka, Uruguay, Brasile e Stati Uniti, funge da ponte tra le frequenze fisiche ed eteree, creando le condizioni adeguate per l’illuminazione. Si pensa che tale quarzo risvegli l’anima, aiutando le persone a realizzare il loro scopo di vita e a soddisfare le loro ambizioni.

    Nel mondo della guarigione dei cristalli, si ritiene che l’ametista aiuti a purificare la mente e ridurre lo stress e l’ansia. A tal fine, la pietra viene spesso utilizzata in meditazione.

    I benefici di questa pietra

    I benefici dell’Ametista sono molti:

    • Porta la pace: posiziona un’ametista, o un gruppo di ametiste, a casa o in ufficio puoi creare un ambiente più pacifico e armonioso.
    • Protegge la propria sfera personale: indossa un cristallo o portalo con te per esempio nella tasca di un indumento per proteggerti.
    • Fornisce una visione spirituale: appoggia un cristallo di ametista vicino al tuo chakra corona (parte superiore della testa) per promuovere la comprensione. Le forcine con ametista intarsiata sono un modo per farlo.
    • Favorisce un sonno riposante: lascia un’ametista vicino al letto o indossa un ciondolo con ametista mentre dormi.
    • Utile per la meditazione e la visualizzazione: metti un cristallo in una stanza tranquilla con luci soffuse prima di iniziare la meditazione o la visualizzazione.

    Come utilizzarla

    L’Ametista può essere usata per promuovere la spiritualità, la consapevolezza psichica, i sogni lucidi e altro ancora.

    • Spiritualità e calma: alcune persone usano l’ametista per rimanere in contatto con il loro lato spirituale e rimanere in contatto con gli altri. Poiché la pietra promuove la calma, aiuta le persone a lavorare su progetti lentamente e deliberatamente, senza fretta, il che porta a un lavoro più efficace. L’Ametista è un cristallo eccellente per i creativi perché li aiuta a rimanere calmi, concentrati e ricettivi a tutte le idee insolite che possono sorgere nel corso del loro lavoro. Altri usano la pietra semplicemente per ridurre l’energia nervosa e per creare un più forte senso di benessere nella loro vita quotidiana.
    • Consapevolezza psichica: l’Ametista è una pietra potente per la guarigione. Aiuta anche nella consapevolezza psichica e aiuta con le immagini. Se indossato mentre dorme, ti aiuta a interpretare i sogni e scongiurare gli incubi. L’ametista migliora l’intuizione e l’ispirazione, ti dà chiarezza e intuizione ed è una pietra eccellente per la meditazione e il rilassamento. Eleva anche lo spirito, portando positività e felicità a coloro che sono in sua presenza.
    • Sogno lucido: per alcune persone, l’ametista può essere utilizzata per migliorare il sogno lucido, un’esperienza in cui il sognatore è consapevole del fatto che sta sognando e può persino direzionarlo. Tenendo vicina la pietra durante la meditazione, alcune persone possono aprire canali energetici e comunicare meglio con le loro guide spirituali. Mettere una piccola ametista all’interno di una federa facilita i sogni lucidi e il volo astrale.
    • Energizzante: questa pietra possiede un’energia molto potente che permette di essere più focalizzati e produttivi durante il giorno, evitando distrazioni, rimanendo attivi e perseguendo i propri obiettivi.

    Buona Vita! A presto, Elena

  • Ametista: il risveglio di una memoria lontana

    “Cinque anni fa ti vidi per la prima volta; eri piccola, tonda, stavi stretta nella mia mano, non riuscivo a separarmi da te. Rimasi subito affascinata! Dai tuoi colori, dalle tue sfumature, da quella pace che mi donavi, dalla freschezza che emanavi. E così, mi fui regalata. Non ci sarebbe stato dono più grande che avrebbe potuto risvegliare in me l’interesse per i Cristalli.

    In un certo senso tu fosti la prima pietra, l’iniziatrice, verso un mondo di cui sembravo ricordare nulla.

    In realtà dopo poco tempo, ritrovai il mio scrigno in cui da bimba conservavo oggetti per me preziosi. All’interno vi erano un ciondolo a forma di cuore di avventurina, un altro ciondolo di occhio di tigre, un altro ancora di agata verde muschiata e piccole pietre di te. Regali dei miei nonni paterni, che avevano viaggiato nel tempo.

    Fu allora che capì che i cristalli avevano sempre fatto parte della mia vita e che sin da piccola, istintivamente avevo riconosciuto la loro preziosità. Solo, me li ero poi dimenticata, ma loro non si erano scordati di me.”

    Nei prossimi post vi parlerò delle proprietà dei cristalli e di come usarli nella vostra Vita.

    Se volete scrivere dei pensieri o chiedere informazioni, compilate l’apposito riquadro, sarò lieta di leggervi e rispondervi.

    Buona Ri-Scoperta!

    Elena

  • Siamo ciò che Siamo

    Spesso cerchiamo la bellezza in ogni dove.

    In ciò che ci circonda, nelle persone, nelle cose, nei luoghi… Cerchiamo di avvicinarci ad una icona o allo “standard” del momento e questo prima o poi ci crea frustrazione. Perché?

    Perché non onoriamo la Bellezza insita dentro di noi.

    Perché ci allontaniamo, cercando all’esterno, dalle meravigliose immagini che ci abitano.

    Perché alimentiamo finti miti, finte convinzioni, e tradiamo la versione migliori di noi stessi.

    E quindi come fare a imparare a conoscersi e soprattutto guardarsi dentro? Inspirando con calma ciò che sentiamo nostro o a noi vicino, che sia un fiore, un’idea, un’immagine, ed espirando e lasciando andare ciò che non ci appartiene, ringraziando comunque che ci abbia attraversato e portato a comprendere livelli più profondi e più vicini alla nostra Essenza.

    Questo sarà l’inizio di un continuo esercizio, in quanto facciamo così in fretta a riempirci di tante cose, emozioni, oggetti che non ci appartengono, e creiamo altrettanta resistenza a lasciar andare tutto ciò ed emergere dalla confusione che noi stessi abbiamo creato.

    Ricordiamo che non c’è mai un punto di partenza o di arrivare. Tutto è in divenire.

    Buona Vita! 🌺

    Elena